Le coppiette…

… le vedi per la strada che si tengono la mano e non puoi non pensare che la mano intrecciata a quella dell’altra tua metà è un privilegio.
Prima di tutto perché di certo non lo faresti con chiunque. E quindi c’è una esclusività.
Poi la parola privilegio implica una elevazione ad un rango differente per la propria considerazione. Di conseguenza si da una posizione personale particolareggiata alla persona che hai accanto.

Se non è un privilegio allora che cos’è?
Mi ripeto: non lo si fa con chiunque. O no?

Se lo si facesse con chiunque non ci sarebbe affetto. O sarebbe talmente momentaneo da considerarsi fuori di una concretezza effettiva.
Insomma: se lo fai devi voler bene. Davvero. Altrimenti perché lo si fa: solo per scena?